3 years ago

Piombatura o cercosporiosi

Mycocentrospora cladosporioides è un fungo ascomicete parassita delle piante.

Provoca la piombatura dell’olivo.

Questa malattia attacca l’olivo con differente intensità nelle diverse aree di coltivazione, anche se negli ultimi anni si rileva una maggiore pressione del fungo, tale da interessare aree sempre più estese, con danni di un certo rilievo.

Le infezioni interessano essenzialmente le foglie, ma sono note anche infezioni sui piccioli delle foglie con formazione di macchie grigie, sui peduncoli delle drupe manifestando tratti necrotici e sulle drupe con formazione di chiazze rosso-bruno simili ad un inizio del processo di invaiatura. In alcuni casi si riscontrano anche infezioni su giovani rametti con presenza di aree fuligginose, grigie di forma ed estensione variabile.

 

Sulle foglie i sintomi dell’attacco si manifestano sulla pagina inferiore sotto forma di macchie irregolari di colore grigio piombo e possono esser confuse con una forma lieve di fumaggine. Sulla nuova vegetazione, le infezioni si evidenziano sulle foglie più basali a fine agosto – inizio settembre e, successivamente (ottobre – novembre), vanno ad interessare, in maniera progressiva, le altre foglie più apicali del rametto e possono proseguire anche durante l’inverno, al verificarsi di temperature miti ed elevate umidità.

Registrati per leggere tutto