2 years ago

Marciume dei frutti

 

Camarosporium dalmaticum (Thüm.) Zachos & Tzav.-Klon., 1979 è unfungo ascomicete parassita di piante. Sull’olivo provoca una malattia conosciuta come Marciume delle olive.

Si riconosce dalla macchia bruna presente sulla drupa (figura 6). Da sempre si ritiene che il patogeno sia veicolato dal cecidomide Prolasioptera berlesiana Paoli, parassitoide della mosca, ma recenti studi indicano il micelio del fungo quale simbionte delle larve del cecidomide in quanto base trofica del loro sviluppo.

Sulle drupe il micelio invade i tessuti circostanti la camera di deposizione e si approfondisce fino a giungere al nocciolo della drupa. All’esterno si forma un’area necrotizzata, la tacca, di circa un centimetro di diametro e di colore bruno, infossata, disseminata di piccoli punti neri, i picnidi, che costituiscono i conidiofori, le fruttificazioni del patogeno. Le olive colpite dal marciume vanno incontro ad una cascola precoce. Le olive così danneggiate non sono più commerciabili; discorso valido specialmente per le cultivar da mensa.

Registrati per leggere tutto