3 years ago

Olio DOP in Calabria

La Calabria è cuore vivo e tangibile dell’Italia mediter­ranea. Qui l’olivo, proveniente dal Vicino Oriente, si è adattato meravigliosamente fin dai tempi della Magna Grecia, nel lontanissimo VIII secolo a.C. Oggi a domi­nare è la cultivar locale chiomata Carolea, presente su oltre il 50% della superficie a oliveto della provincia di Catanzaro. La varietà Carolea copre un’estensione di circa 50.000 ettari, che corrispondono più o meno a un terzo dell’intera estensione olivicola calabrese.

LAMETIA

Nella Piana di Lamezia, in provincia di Ca­tanzaro, gli olivi ricoprono ampi tratti di territorio dalla costa fino alle zone interne, occupando a volte suoli scoscesi. E’ qui dove nasce questo pregevole extravergine DOP

Gli olivi della Piana di Lamezia, la pianu­ra calabrese della provincia di Catanzaro, sono il segno più evidente e concreto di un habitat in cui la luce, il calore e le condizioni pedo-climatiche sono ideali per la diffusione della pianta. Qui, infatti, il pae­saggio è rivestito da oliveti dalle aree costiere fino a raggiungere le fasce interne, spesso collinari; perciò in questo angolo dell’Italia mediterranea l’olivo si spinge dal livello del mare fino ai 600-700 metri di altitudine, occupando anche suoli imper­vi, altrimenti condannati all’abbandono. Quanto alla zona di produzione dell’olio della Piana di Lamezia, divenuto Lametia DOP, essa comprende i comuni di Curin­ga, Filadelfia, Francavilla Angitola, La­mezia Terme, Maida, San Pietro a Maida, Gizzeria, Feroleto Antico e Pianopoli, tutti nella provincia di Catanzaro.

LA VARIETA’ DI OLIVO CAROLEA

Nella Piana di Lametia la tradizione nella produzione dell’olio di oliva è segnata da una varietà antica e autoctona, la Carolea, cultivar tra le più importanti del panorama olivicolo regionale, che partecipa alla pro­duzione di questo olio per almeno il 90%.

Registrati per leggere tutto